Abbassare la pressione sanguigna con i semi di lino

  1. Continuano i nostri appuntamenti di alimentazione e prevenzione, e oggi parleremo di un problema che ci sta a “cuore”, l’ipertensione. L’ipertensione è una malattia cronica, che si manifesta con un aumento della pressione del sangue nelle arterie e, nel 90/95% dei casi non vi sono evidenti cause che la possano giustificare; è un fattore di rischio per ictusinfarto, insufficienza cardiacaaneurisma e malattia renale cronica.

Purtroppo un alterato aumento della pressione sanguigna, anche se lieve ma prolungato nel tempo, è associato ad una riduzione dell’aspettativa di vita. Numerosi sono i consigli alimentari che possono aiutarci a tenere sotto controllo questo parametro (uno fra tutti, la riduzione dell’assunzione di sale nella dieta), ma oggi grazie ad alcuni ricercatori del Canada, possiamo allargare il campo degli alimenti benefici per il cuore, con i semi di lino.

I semi di lino sono considerati i “semi della salute”, in quanto contengono numerosi elementi nutritivi particolarmente utili alla nostra salute; sono la principale fonte di omega 3 nel mondo vegetale (le altri fonti sono essenzialmente animali) e per questo sono anche consigliati in una dieta vegetariana. Oltre agli omega 3, troviamo sali minerali come manganese, fosforo, rame e magnesio, proteine, vitamine del gruppo B e enterolignani.

Lo studio che vi riporto oggi, ha preso in esame 110 pazienti affetti da arteriopatia periferica (PAD) che hanno consumato in maniera random (alcuni si e altri no) 30g al giorno di semi di lino macinati (importante è la macinazione dei semi di lino, per migliorare l’assorbimento) attraverso del pane o dei muffin, per un anno intero. I risultati sono stati più che incoraggianti, la riduzione della pressione sistolica (o pressione massima, per intenderci) è stata di circa 10mmHg, e della pressione diastolica (o pressione minima) di 7mmHg, risultato assolutamente paragonabile a quello ottenibile con alcuni farmaci. Introdurre quindi, nella propria dieta i semi di lino, non può che essere una scelta corretta sia a scopo preventivo che curativo; ma ricordo, che è importante macinare i semi, per poter trarne un effetto benefico.

Ed eccovi una ricetta gustosa a base di questi preziosi semi: Zuppa di carote e zucca ai semi di lino

Ingredienti

  • 3 Carote
  • Rosmarino
  • Dado vegetale
  • 1 Patata
  • 1 cucchiaio grande di Semi di lino,
  • Pane integrale
  • Olio EVO
  • Zucca

Preparazione

Pulire gli ortaggi e travasare il tutto all’interno di una pentola grande, portando il tutto ad ebollizione. A cottura ultimata frullare il tutto usando un mixer, aggiungere il rosmarino, i semi di lino tritati precedentemente e il dado vegetale. Cuocere per altri cinque minuti. Servire guarnendo con olio EVO a crudo e pane integrale. Buon appetito!